Ci stiamo trasferendo all'indirizzo www.lavoroimpresa.com

Redditometro, Spesometro e Studi di settore: ecco come il Fisco spia gli italiani Condividi
di Nicola Santangelo - Mercoledì 29 dicembre 2010

Reddito Famiglie italiane tremate: il Fisco vi spia. Come in un reality show il Fisco ha deciso di puntare addosso agli italiani migliaia di invisibili telecamere. L’obiettivo è quello di conoscere tutto di tutti: quanto spendono, cosa comprano, dove vanno in vacanza e cosa regalano a natale, se fanno sport o amano le auto sportive, se frequentano club privati o centri di bellezza. Tutto. Proprio tutto. E lo fa senza chiedere permesso e senza aver fatto riferimento alla sacrosanta legge sulla privacy.

Si chiamano Redditometro, Spesometro e Studi di settore gli strumenti utilizzati dal Fisco e sono prevalentemente puntati verso imprese e famiglie. Stanare gli evasori, questa la regola. E per fare questo cercherà di misurare la capacità di spesa dei contribuenti partendo dal reddito o, viceversa, stabilire il reddito sulla base delle spese sostenute o, infine, determinare il reddito delle imprese sulla base di calcoli meramente statistici. In poche parole se un contribuente dichiara al Fisco un determinato reddito potrebbe non essere in grado di sostenere determinate spese “extra”. Di conseguenza se un contribuente spende un importo “extra” deve necessariamente dichiarare un reddito non inferiore ad un determinato importo. E se, per caso, dovesse accadere una di queste probabili opzioni dovrà necessariamente renderne conto.



Il redditometro, ad esempio, dovrebbe misurare la capacità di spesa dei contribuenti rapportandoli al reddito, alla composizione del nucleo familiare e alla composizione territoriale del contribuente stesso.

Insomma, sempre più spesso il Fisco scandaglia i propri contribuenti ai raggi X ritenendo necessaria tale operazione poiché, a suo insindacabile parere, i contribuenti potrebbero essere legittimati a delinquere le tasse. A conti fatti per il Fisco gli italiani sono un popolo di evasori. Ora mi domando: ma la fiducia non dovrebbe essere alla base di ogni rapporto?

Questo blog cresce anche grazie alle vostre donazioni. Contribuire alla sua crescita significa ricevere in cambio un servizio migliore: notizie, file da scaricare, opinioni e tanto altro. Se anche voi volete contribuire alla sua crescita sostenete il progetto con una donazione.


Nome:

E-mail:

Sito Web:

Messaggio:




Articoli correlati


Progetti più scaricati
Articoli più letti