Ci stiamo trasferendo all'indirizzo www.lavoroimpresa.com

Pagamenti in contanti: rischio sanzioni Condividi
di Nicola Santangelo

Pagamenti in contanti Assegni bancari con il requisito della non trasferibilità. Trasferimenti in contanti di importo non superiore a 5.000,00 euro. Sono queste le nuove disposizioni normative dettate dall’articolo 58 comma 8 del decreto legislativo 231/07 rivolte alle imprese, pena una sanzione amministrativa non inferiore a 3.000,00 euro e fino a un massimo del 40% dell’importo trasferito.



Sanzioni estese non soltanto a chi paga ma anche agli intermediari che non adempiono l’obbligo di comunicare l’irregolarità alla competente direzione territoriale dell’economia e delle finanze. Sopra i 50.000,00 euro la sanzione è aumentata di cinque volte.

Infine è previsto che anche il saldo del libretto al portatore sia inferiore a 5.000,00 euro.

Questo blog cresce anche grazie alle vostre donazioni. Contribuire alla sua crescita significa ricevere in cambio un servizio migliore: notizie, file da scaricare, opinioni e tanto altro. Se anche voi volete contribuire alla sua crescita sostenete il progetto con una donazione.


Nome:

E-mail:

Sito Web:

Messaggio:




Articoli correlati


Progetti più scaricati
Articoli più letti